L’interfaccia utente (detta anche user interface) riguarda tutta la parte visual e interattiva di un prodotto digitale. Serve a guidare l’utente con chiarezza e precisione nel trovare ciò che cerca, esclusivamente attraverso l’interfaccia. Quindi si può dire che fa da ponte di collegamento tra la persona ed il prodotto.

1) Chiarezza

La chiarezza è uno degli elementi più importanti dell’interfaccia. Lo scopo della user interface è quello di far interagire le persone con il sistema in modo semplice. Se non si capisce a cosa serve una funzione o dove cliccare per accedervi, il sito web diventerà confuso e frustrante da utilizzare.

2) Lunghezza giusta

Scrivere le cose in modo chiaro ma anche conciso. Se possibile, è meglio spiegare una funzione in una singola frase piuttosto che tre o quattro. Come anche indicare le funzioni base con una sola parola dritta al punto invece che due o tre. Tutti questi accorgimenti sono utili a risparmiare tempo e rendere le cose più semplici e veloci da usare. Nell’era moderna tutto è veloce, soprattutto online, un sito complicato che fa perdere tempo agli utenti li spingerà ad allontanarsi dal sito per cercare ciò di cui hanno bisogno da un’altra parte.

3) Responsive

Un sito responsive oltre che adattarsi per l’utilizzo sia da pc che da smartphone, deve dare qualche tipo di feedback per aiutare la navigazione. L’interfaccia dovrebbe “parlare” all’utente ed informarlo su cosa sta succedendo. Ad esempio indicare se un pulsante è stato premuto. Magari il pulsante premuto potrebbe mostrare la scritta “caricamento” e cambiare aspetto per sembrare veramente “premuto”. Un altro esempio sono gli indicartori di caricamento come un cerchio che gira o una barra che si riempie mentre il sito sta elaborando i dati.

4) Familiarità

In una interfaccia intuitiva gli elementi sono disposti in modo che l’utente sia istintivamente guidato verso di essi, evitando un’eccessiva fatica nel cercarli. L’utente deve avere un’esperienza online che lo faccia sentire “a casa propria” in modo che, di fronte ad elementi familiari, abbia già una certa aspettativa su di essi.

5) Coerenza

L’interfaccia deve matenere un certo livello di coerenza anche tra i vari menu. Un aspetto coerente aiuta a riconoscere i vari elementi come pulsanti, schede e icone pure in contesti diversi. Ad esempio nei pacchetti tipo Office, avere una coerenza estetica tra i diversi programmi aiuta l’utente ad adattarsi più facilmente, sfruttando l’esperienza maturata su un programma per adattarsi più facilmente agli altri fin dal primo utilizzo.

In sintesi

Una buona user interface aiuta l’utente a navigare con facilità e rapidità. Chi visita il sito e si ritrova di fronte ad un’interfaccia familiare e intuitiva ha più possibilità di continuare a navigare. Inoltre nei siti di e-commerce aiuta a concludere facilmente i vari step per comprare un prodotto, facendo subito trovare al cliente quello di cui ha bisogno.