L’e-commerce in Italia è un mercato in continua crescita. In particolare durante questo periodo di difficoltà e distanziamento sociale, sempre più aziende italiane si stanno interfacciando verso il mondo digitale. La vendita di prodotti online permette di raggiungere un pubblico molto vasto, con la possibilità di rivolgersi a nuove fasce di mercato!

Quali sono i vantaggi di un e-commerce?

1) Costi contenuti

Anche una piccola azienda che non ha a disposizione grossi budget può pensare di aprire un proprio canale di vendita online, in linea con i propri obiettivi e strategie aziendali. L’automazione di molti processi, ed il loro basso costo di manutenzione aiutano a risparmiare. Una parte del risparmio può essere sfruttata per applicare sconti su diversi prodotti per attirare nuovi clienti.

2) Aperto 24/7

Uno dei vantaggi di un negozio online è il fatto di essere sempre aperto. Si possono attrarre clienti a qualsiasi ora da qualsiasi parte del mondo. Dal punto di vista del venditore, aumenta il numero di ordini ricevuti. Dal quello del cliente un negozio sempre aperto è una grande comodità.

3) Vendita internazionale

In un negozio fisico, si è limitati dall’area geografica che si riesce a raggiungere. Con un e-commerce si può ampliare il bacino di utenza, e conquistare nuove fette di mercato. L’export è un’opportunità che le imprese italiane possono sfruttare, data anche la popolarità che suscitano i prodotti italiani all’estero.

4) Visibilità

Attraverso la piattaforma di vendita online, un’azienda può offrire un servizio di qualità orientato al cliente. Mettere al centro il cliente e la comunicazione con esso è fondamentale per garantire una buona immagine del brand. Onine inoltre si può sfruttare il traffico generato dai motori di ricerca per avere più visibilità e far conoscere i propri prodotti.

5) Acquisto rapido

In un sito e-commerce, i clienti possono navigare in modo intuitivo tra i prodotti o usare la barra di ricerca ed i filtri per trovare immediatamente ciò che cercano. Alcuni siti salvano le preferenze del cliente per creare shopping list e facilitare gli acquisti successivi.

6) Descrizione dei prodotti

C’è un limite alla quantità di informazioni che si possono mostrare in un negozio fisico. Infatti è difficile avere abbastanza dipendenti da rispondere a tutte le domande degli acquirenti riguardo ai prodotti. Una piattaforma e-commerce invece può fornire facilmente informazioni aggiuntive sul prodotto. La maggior parte di queste informazioni sono semplici da inserire nel sito, ed aiutano i clienti nella loro scelta.

7) Comunicazione personalizzata

Sfruttare le informazioni che il cliente inserisce durante la registrazione e l’acquisto dei prodotti è utile per comunicargli messaggi rilevanti. Ad esempio si possono mandare e-mail riguardo a sconti o prodotti simili a quelli già visualizzati che potrebbero interessare.

8) Creare un mercato per prodotti di nicchia

Compratori e venditori di prodotti di nicchia, possono aver difficoltà a trovarsi fisicamente. Online, basta cercare il prodotto su un motore di ricerca. Ritagliarsi un mercato di nicchia e posizionarsi come brand di riferimento per un pubblico specifico è vantaggioso. Rende il brand più credibile e riconoscibile rispetto a quelli generalisti.

9) Pianificare le comunicazioni

Per comunicare un’offerta promozionale o diffondere una nuova campagna pubblicitaria online basta un click. Collegandosi al sito e-commerce tutti possono conoscere in tempo reale le novità di un prodotto, i saldi in corso e i prossimi arrivi.

10) Implementare nuove strategie

Attraverso un’analisi dei dati acquisiti, è possibile comprendere l’efficacia di ogni campagna pubblicitaria e implementare nuove strategie commerciali, ancora più efficaci. I trend degli acquisti online dimostrano che la diffidenza che ha caratterizzato il periodo iniziale dell’e-commerce ha lasciato spazio ad una maggiore fiducia nelle transazioni online.