Per un’attività commerciale, poter vendere on-line è importante. Ci sono varie opzioni:

  •  vendere su una piattaforma già esistente (come Amazon o eBay)
  • creare il proprio spazio su un sito veloce da costruire, ma a pagamento (come Shopify o Jimdo)
  • usare i social
  • creare il proprio sito e-commerce

Si tratta di tre soluzioni valide, che tra l’altro non si escludo a vicenda. Anzi, spesso i migliori risultati si ottengono con un giusto mix delle tre. Domestic Tree offre consulenza per vendere on-line. Lavoriamo prendendo in analisi i vostri prodotti e le vostre necessità, valutando le opportunità e cercando insieme a voi la soluzione più adeguata.

Se state pensando di iniziare a vendere on-line

È sempre il momento buono per iniziare a vendere on-line. Prendiamo in considerazione, brevemente, le tre opzioni elencate qui sopra, per capire a grandi linee quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ognuna di esse:

Vendere su Amazon, eBay o simili

I PRO: Questa, fra tutte è la soluzione più veloce da mettere in piedi. Per vendere subito e senza un investimento iniziale, Amazon, ad esempio, è un’ottima opzione. SI tratta di siti che garantiscono un grosso traffico di clienti. Non avremo bisogno, quindi, di grandi sforzi pubblicitari, ma…

I CONTRO: Bisogna tenere in considerazione che, una piattaforma come Amazon, ad esempio, fa gran parte del lavoro per noi, ma non lo fa sicuramente gratis. Ci saranno delle commissioni, che alcuni ritengono elevate, e delle regole da rispettare. Inoltre, se carichiamo delle immagini e delle descrizioni di prodotto, queste diventeranno proprietà di Amazon.

Creare uno spazio di vendita su Shopify, Jimdo o simili.

I PRO: Questo tipo di piattaforma permette di creare il proprio sito ecommerce in modo facile e veloce. Garantendo una certa autonomia nello stabilire le proprie regole per quanto riguarda prezzi, tempi di spedizione ecc.

I CONTRO: Attenzione, però! Spesso viene richiesto un canone fisso. Una sorta di abbonamento, sia che si venda, sia che non si riesca a vendere. Qualora decidessimo di sospenderne il pagamento, il sito verrebbe rimosso. Per alcune soluzioni, queste piattaforme mancano un po’ di flessibilità, ma per un e-shop di base, vanno più che bene.

Usare i social

I PRO: veloce ed efficace. Soprattutto se abbiamo già una buona base di follower e se i nostri account sono impostati come si deve (pagina, profilo professionale, ecc ecc)

I CONTRO: ogni tanto il caricamento dei prodotti è un po’ macchinoso. Inoltre, sono piattaforme in continua evoluzione... non si fa in tempo a prenderci la mano che cambiano le regole, la disposizione dei tasti, il modo di fare le cose. D’altro canto, significa che sono in miglioramento continuo. Infine, occhio! tutti i contenuti che andremo a caricare, diventeranno proprietà della piattaforma.

Creare il nostro proprio eCommerce

I PRO: con un sito internet e-commerce di cui siamo proprietari, abbiamo carta bianca: possiamo decidere le regole, la forma, i prezzi, i metodi di pagamento, le funzioni… tutto! Inoltre possiamo integrare la vendita, con delle sezioni di contenuti capaci di incuriosire ed informare i clienti.

I CONTRO: è senz’altro la soluzione più impegnativa. L’indipendenza ha un costo… e se avete un’attività commerciale, non sarà certo una scoperta nuova! Aprire un e-commerce da zero richiede un certo investimento, anche in termini di tempo.

IN OGNI CASO…

Vendere on-line può dare grandi soddisfazioni e farci ottenere ottimi risultati. Non chiudete alcuna porta, non escludete a priori nessuna soluzione. Sul web tutto è un costante mutamento. E non dimenticate… che vendere on-line è un lavoro, bisognerà dedicarvi del tempo! Nessuno di noi lavorerebbe gratis, di conseguenza sappiamo bene che per guadagnare, bisogna darci dentro!

Ecco due degli ultimi e-commerce realizzati in collaborazione* con Domestic Tree:

Visita il sito del birrificio artigianale JEANIEANDMARKY.com
Visita lo shop online di ZONE SPORT SHOP

Mi raccomando, fate le cose in ordine: prima andate a fare un po’ di snowbaord, poi vi bevete una bella birra fresca.

*”in collaborazione” perché, insieme al lavoro della web-agency, come appunto Domestic Tree, è fondamentale anche il lavoro dell’imprenditore che sta per iniziare a vendere on-line!