Il nuovo aggiornamento di Mozilla del browser Firefox porta a un nuovo livello di protezione dei dati.

Scopriamo cosa cambia con Firefox 85

Come tutti i browser, anche Firefox condivide le risorse tra le pagine web. Questo accade grazie all’utilizzo di cookie, ovvero degli oggetti identificativi di un client (utente) che permettono di conservare le informazioni di un utente che naviga sul web. I cookie vengono archiviati in una cache che si occupa di memorizzare molti dati, in modo da poterli usare in azioni future In questo modo si riduce il tempo di caricamento.

Con l’aggiornamento a Firefox 85 si introduce la Total Cookie Protection. E’ un sistema che utilizza cache differenti per ogni sito web, in modo da evitare che risorse associate all’utente vengano scambiate tra vari siti. Viene creato per ogni sito visitato un “Cookie jar” (barattolo di biscotti), una cache specifica per il sito.

Mozilla ha già annunciato che la versione di Firefox 85 sarà disponibile per Windows, macOS e Linux