food photography, fotografie per ristoranti ed alimentari, cuneo e provincia di cuneo

“Monkey sees, monkey does!”, dicono gli americani. Si tratta di una frase che potrebbe, in prima battuta, sembrare addirittura offensiva. “La scimmia vede, la scimmia fa”… ma allora stiamo paragonando le persone a scimmie capaci solo di copiare quello che fanno gli altri?

In realtà, questo proverbio è una delle fondamenta della comunicazione. In particolare della comunicazione visiva. Le persone tendono ad imitare quanto fanno gli altri. Quando, ad esempio, ci troviamo in una città nuova e vogliamo scegliere un buon ristorante per la cena. Camminando per la via principale incontriamo diverse opzioni: thai, italiano, sushi, tapas… quale scegliere? Se siamo come la maggior parte delle persone, seguiremo l’antica saggezza del viaggiatore: scegli il ristorante con più gente seduta al tavolo. Quando un locale è vuoto all’ora di cena, forse è meglio tirar dritto!

Rendete osservabili i vostri prodotti

Food Photography, fotografia per ristoranti ed alimentari, cuneo e provincia

Le persone imitano, in buona parte, perché le scelte effettuate da altri costituiscono, in sé, già un’importante informazione. Qualcuno ha scelto un ristorante prima di noi? Perfetto questo ci risparmierà la fatica di dover scegliere a nostra volta. D’altronde sappiamo quanto successo abbiano riscosso i siti di recensioni dei ristoranti, o quanta importanza diano i siti di e-commerce alle valutazioni degli utenti (le famose 5 stelline di Trip Advisor e di Amazon).

Per chi comunica il proprio business rendere i propri servizi OSSERVABILI, non solo è importante, ma è addirittura fondamentale! Se posso osservare un prodotto, allora entro a conoscenza della sua esistenza. Quando so che un prodotto esiste, allora posso desiderarlo o quantomeno richiamarlo alla memoria nel momento del bisogno. Se non comunico ciò che faccio, come posso pretendere che i miei potenziali clienti conoscano i miei prodotti e li scelgano, invece di scegliere quelli del mio concorrente?

Food Photography, fotografia per ristoranti ed alimentari, cuneo e provincia

E qui entra in gioco un altro principio, legato all’imitazione di ciò che fanno e scelgono gli altri. L’osservabilità permette all’osservatore di immedesimarsi nell’utilizzo di un prodotto. Se vedo, camminando per strada, un’automobile desiderabile, allora mi immaginerò nell’atto di guidarla. Se vedo un dolce desiderabile nella vetrina di una pasticceria, allora potrò immaginarmi nell’atto di mangiarlo. Il bello è che funziona anche nell’altro senso: non solo quando vedo qualcosa di desiderabile, posso immaginare di utilizzarlo/possederlo/mangiarlo… ma anche quando posso immaginarmi nell’atto di usare/possedere/mangiare qualcosa, be’ inizio a desiderare questo qualcosa (prodotto o servizio che sia).

Capiamo quindi quanto sia importante comunicare ciò che facciamo: in questo modo diamo all’osservatore la libertà di scegliere il nostro prodotto o servizio. In questo senso, la comunicazione e la pubblicità sono un grande atto di libertà: offrono la possibilità di conoscere un qualcosa e, quindi, di sceglierlo.

Cosa facciamo?

Domestic Tree si occupa di comunicazione, aiutiamo le aziende del territorio a trovare gli strumenti e la forma migliore per comunicare la propria storia, i prodotti ed i servizi offerti. Lo facciamo, da 10 anni, tramite diversi strumenti: la grafica, i siti web, i siti e-commerce, la stampa, i video e la fotografia.

La food photography è solo uno degli strumenti che si possono utilizzare per rendere più osservabili i propri prodotti che, in questo caso, sono gli squisiti piatti dello chef Nicola Di Tarsia, del ristorante Il Nanetto di Cuneo.